venerdì 11 febbraio 2011

La Tremonti non si smentisce a Radio24 - Ma l'Enpa non ci rappresenta



Cosa succede al corpo umano quando si ascoltano abominevoli affermazioni da un'emittente radiofonica, senza avere a portata di mano un numero di telefono da chiamare per esprimere la propria indignazione? Il cuore inizia a battere forte, come si trovasse di fronte ad un pericolo incombente; gli occhi, solidali con l'apparato uditivo ormai in fiamme, vorrebbero lanciarsi sotto qualche pneumatico nel traffico impazzito delle 8:30 capitoline; le mani cercano qualche rigido appiglio per scaricare la tensione di tutto l'organismo, ormai impazzito e fuori controllo.

Emittente: Radio 24
Data: 10/02/2011
Ora: 08:30
Tema della discussione: le dichiarazioni del consigliere del comune di Cantù (CO), Angiola Tremonti

Il quotidiano La Provincia di Como riporta un'intervista, nella quale la sorella del ministro dell'economia afferma che i suoi cittadini spendono per il mantenimento dei randagi quasi come per la protezione civile. Indignata da questa statistica si è lasciata scappare un'affermazione con la quale ha potuto, finalmente anche lei, acquistare un po’ di visibilità: "Spendiamo troppo per questi poveri cani chiusi dentro le gabbie, lasciamo da parte l'ipocrisia e pensiamo alla soppressione".
Ospiti della trasmissione anche il presidente dell'Enpa, Carla Rocchi ed il sindaco di Scicli Giovanni Venticinque, che lo scorso anno, dopo l'aggressione ad un bambino da parte di un branco di cani randagi, fece la stessa proposta della consigliera comasca.
Lo sbalordimento non lo dobbiamo tanto alle frasi pronunciate dalla signora Tremonti e dal signor Venticinque, quanto alle poche e povere battute del presidente Enpa, il quale non ha saputo far altro che citare la legge italiana a favore dei randagi.

Tenendo presente che la diretta interessata non è stata in grado di rispondere a tono alle affermazioni della signora Tremonti, lo facciamo noi, in poche ma chiare righe.

Dobbiamo innanzitutto prendere in considerazione il fatto che la signora Tremonti si dichiara cattolica, dunque, dal suo pensiero antropocentrista non potevamo certo aspettarci chissà cosa. Dapprima afferma in tutta sicurezza che gli umani hanno un'anima (come fosse un arto o un organo vitale) mentre gli animali ne sono privi, poi attacca con la solita pippa sull'eutanasia, asserendo di non voler cadere in trappole ipocrite secondo le quali un uomo si può sopprimere e un cane no. Forse nessuno ha spiegato alla signora Tremonti che l'eutanasia si applica nel momento in cui per un essere vivente non c'è più alcuna speranza di miglioramento dal punto di vista medico, ma solo un grande e prolungato dolore che porta alla morte certa. E' vero, la vita dietro le sbarre non è affatto semplice, ma di certo la soppressione non è la risposta a questo dolore. Piuttosto, la sua proposta potrebbe essere paragonata alla pena di morte per chi è stato condannato all'ergastolo, e non di certo all'eutanasia, anche se non ci risulta che i cani randagi siano dei criminali. Ovviamente, la mossa di invitare il sindaco di Scicli è stata molto astuta: appena qualcuno si fosse permesso di proporre l'abolizione dei canili si sarebbe gridato allo scandalo in nome del povero bambino siciliano dilaniato da un branco di cani lo scorso anno.
Diciamo pure che nessuno dei 3 ospiti ha avuto la decenza di ringraziare le migliaia di volontari che prestano servizio nei canili, poiché se questi venissero pagati lorsignori spenderebbero molto, ma molto di più per gestirli.

Sempre innalzando la bandiera della coerenza e dell'onestà contro falsità e ipocrisia, parte in quarta con l'uguaglianza TRA animali. Insomma, gli animali sono tutti uguali, no (e su questo siamo d'accordo tutti)? E allora: uccidiamo conigli, galline e caprette per mangiarceli, ma allora perchè non uccidiamo anche i cani? A noi risulta che anche gli esseri umani facciano parte del mondo animale, dunque, dottoressa Tremonti, viaggiamo in direzione UGUALE e CONTRARIA. Ma l'Enpa? Che dice l'Enpa? Che c'è una legge italiana che vieta la soppressione dei cani randagi. Grazie Enpa, questo lo sapeva anche la dottoressa Tremonti, altrimenti i randagi sarebbero già tutti sul ponte dell'arcobaleno.
Sottolineiamo che non è stata minimamente accennata l'idea di una campagna di sterilizzazione che potesse prevenire il sovraffollamento dei canili, da nessuno dei tre ospiti. Per quanto possa sembrare una pratica dolorosa, dobbiamo ammettere di trovarci in un momento storico in cui è purtroppo l'unica soluzione possibile nonché necessaria. Minore è il numero dei cani che nascono e maggiore è il numero dei cani adottati da canili e rifugi. Intervenire chirurgicamente sui nostri fratelli per rimediare ad errori commessi da altri è l’ultima cosa che vorremmo fare, ma purtroppo in questi casi bisogna agire in fretta e scegliere il male minore.
Ovviamente nulla è stato detto nemmeno nei confronti degli allevamenti di cani che, neanche troppo indirettamente, contribuiscono all'aumento del randagismo, poiché qui le fattrici sfornano continuamente cuccioli venduti a peso d'oro e spesso abbandonati.

Chi rispetta la vita disprezza le gabbie, anche quelle dei canili, vere e proprie carceri sovraffollate create appositamente per una specie, quella canina, colpevole di essersi sempre fidata della più barbara delle specie, quella umana.


Un pensiero va a tutti i cani nati in quei paesi dove la speranza di vita nel canile dura appena 2 settimane, uno straziante conto alla rovescia che toglie il fiato, ed infine anche la vita.

Un grazie di cuore a tutti quei volontari che stanno facendo il possibile per salvare questi cani da un'avara soppressione.

Una vita di lotta per tutte le specie oppresse, torturate e sacrificate da secoli per mano degli umani.

PER LA LIBERAZIONE DI TUTTI GLI ANIMALI, UMANI E NON UMANI, FINO ALLA FINE.


per ascoltare un estratto della trasmissione clicca il link qui sotto
http://www.radio24.ilsole24ore.com/main.php?articolo=sopprimere-cani-randagi-non-adottati

[TerrAnomala-riproduzione vietata senza citarne la fonte]

0 commenti:

 

Associazione Terranomala - InformAzione Diretta per la Liberazione Animale. Copyright 2009 All Rights Reserved Free Wordpress Themes by Brian Gardner Free Blogger Templates presents HD TV Watch Shows Online. Unblock through myspace proxy unblock, Songs by Christian Guitar Chords